RdC / 57

Eccoci arrivati al tanto atteso elenco dei complimenti che ho raccolto in questi ultimi mesi.

  1. Non sembri INCINTA, sembri GRASSA! Ah. Quindi nessuno mi cederà il suo posto in autobus neanche ‘sta volta. Ottimo.
  2. Sei vestita meglio adesso che sei incinta di quando eri normale. Visto che indosso dei vestiti due taglie più grandi e informi, permettimi di dubitarne. L’altra possibilità è che io stia  bene vestita come Homer Simpson quando decise di diventare obeso (vedi foto).Risultati immagini per homer simpson obesity
  3. Ma hai una pancia enorme! Scherzi?! Non mi hai vista dopo il cenone di Natale del 2002! O Capodanno del 2003. O Pasqua del 2004. Vabbé, diciamo dopo un cenone a caso.
  4. Costante I: “Ti ho comprato il Silk-epil e quello per rimuovere i calli.“, io: “Mi stai dicendo che sono sciatta?” e lui: “No, ma magari quando hai un po’ di tempo, son cose che usi…
  5. Io, lamentandomi con delle amiche: “Sono MESI che non bevo una birra!!” e una di loro: “Sì, ma produci latte! (pausa) Muuuuuuu!!!“. Ok, sorvolo sul fatto che mi hai implicitamente dato della vacca, ma fammi capire: secondo te io il mio latte me lo bevo???
  6. Lei, guardando Teniotto: “INCREDIBILE come assomigli alla Costante I !!“. Bon, qua mi han dato esplicitamente della vacca. Comunque, ma a chi deve assomigliare ‘sto bambino?? Al postino???
  7. Mio padre verso la Costante I, avvertendolo che stava tirando una craniata a un mobile: “Attento che ti rompi le corna!” e lui: “Eh, ma da quel punto di vista sono tranquillo…” e mio padre (MIO PADRE): “Eh, MAI esser troppo sicuri. Meglio stare all’occhio!“. Ride. Bon, allora, per capirsi: la nuova moda dell’estate è darmi della vacca? Bianca modenese? Pezzata (fa caldo, ci starebbe)? Frisona? Milka?
  8. Sei come la Coca-Cola: insostituibile! Ah. E io che pensavo fosse per la forma a tubo e la vistosa scottatura. Le righe bianche della scritta? Il segno del costume.
  9. Questo taglio ti dà un’aria più…matura. Più…da mamma. GRAZIE.
  10. Io: “Io uno che non aveva voglia di fare niente non l’avrei voluto…” e la Variabile Sigma: “Eh, ma per quello ci sei già TU!“.
Annunci

Yellow Panic

Vi sarà forse capitato, se girate in treno, di vedere questo cartello, in cui si invitano i viaggiatori a fare attenzione alle proprie cose poichè ci potrebbero essere dei malintenzionati. WP_20141118_003WP_20141118_001Oltre a quelli delle ferrovie. Han paura della concorrenza, forse. Comunque, siccome non sono normale e non ho pensieri normali, ho cominciato a pensare a chi potessero essere associate quelle figurine. In particolare quelle gialle.

  • Attenzione! Gira in treno la pericolosa banda dei Simpson, sono in cinque. Il capo è un certo Homer, che sembra innocuo, ma è famoso per la sua voracità. Tenete lontano qualunque cosa, soprattutto le ciambelle, anche quelle gonfiabili per galleggiare o quelle per le emorroidi, perchè non si ferma di fronte a niente. Non a caso sono anche chiamati “La banda del buco (della ciambella)”. Ciambella avvisata, merenda salvata.
  • Attenzione! Si avvisa la clientela che la banda “La Contarina” si aggira per i vagoni. Rubano qualunque cosa, rifiuti compresi.   Se la banda è in vettura, sparisce pure la spazzatura. E l’umido sparisce più spesso. Tre volte a settimana. In sospetti bidoni marroni. Chili e chili di bucce, gusci, torsoli, pelle, ecc. scoparsi nel nulla. Puuff! E nessuno se ne preoccupa! Qualcuno dice che facciano una raccolta differenziata. Per fare cosa, nessuno lo sa. Qualcun altro invece sostiene che siano alieni. Ce l’ha confermato anche Adam Kadmon, che lui le cose le sa. Una fonte vicina alla banda, che ha deciso di parlare per la puzza insostenibile e perchè era arrivato al punto di spendere tutto lo stipendio in Arbre Magic e Ambipur, parla di un progetto, gestito da omini gialli senza ombelico (?!) chiamato:

C (entro)

O (perativo)

M (acerazione)

P (utridume)

O (nde)

S (intetizzare)

T (errestri)

E (semplari)

R (igenerati).

Il che spiegherebbe la quantità di persone di mer*a in giro.

  • Attenzione! Frutto di esperimenti genetici del gruppo (alieno?) “La Contarina” gira il terribile uomo-banana! duqqdg1389777433646Questo esemplare di ominide, dalla forma a banana, che si crede una banana e che si arrampica sui tralicci prendendoli per banani, è stato incrociato con una buccia di banana. Le autorità stanno sottovalutando il pericolo, anche perchè continua a scivolare senza motivo, mentre una famosa gelateria ha messo una taglia di 1000 euro (catturato acerbo o maturo) e, in caso di morte, si occuperà personalmente della salma. Un altro locale di Jesolo ha invece alzato la taglia a 1500 euro e indetto un Banana (Split) Party con ragazze che lotteranno nella panna a data da destinarsi.
  • Attenzione! Attenzione! téléchargement (1)Scappato più volte alla DEA (perchè ha un cognato pirla, diciamocelo), il noto latitante Heisenberg utilizza alcuni vagoni per produrre dei cristalli blu e gira nei treni in tuta gialla e maschera anti-gas, con guanti blu intonanti [che quest’anno sono il MUST dell’autunno/inverno, io ve lo dico, eh? m3000w_jpgCon il verde muschio dei marciapiedi e l’acqua marrone putrido che risale dai tombini che neanche i giochi d’acqua di Versailles, son la morte sua! E poi sarete intonati/e con quelli della protezione civile, che quest’anno vedremo più di frequente delle lacrime della D’Urso.] divisa118_0000Prima di salire in treno, assicuratevi quindi di non avere nulla addosso che possa innescare un’esplosione e NON fatevi impietosire e non comprate nulla da lui, anche se gira con il cartello: “Ero un professore di chimica e adesso sono disoccupato da tre anni. Ho un figlio disabile, una bimba piccola, una moglie stron*a, la cognata cleptomane e il cognato che si sp*ttana l’accompagnatoria in rocce e minerali. Il mio ex-socio mi ha rubato il Nobel e ha sposato la mia ex, che comunque è una gatta morta ed è stato meglio cosi’. Compratemi un cristallo blu. Che Schrödinger vi benedica (e non vi metta mai in una scatola con una fialetta di materiale radioattivo, giusto per affermare un principio)!

[to be continued]

Doh!

Sentita ieri. Abbiamo tre personaggi: X (amico di entrambi), Y (giovane donna), Z (fidanzato di lei). Sembra una barzelletta con l’italiano, il francese, il tedesco e l’inglese, ma vabbé. Accontentiamoci.

X, pensando di far cosa gradita: ‘Guarda cos’ho trovato oggi, rigirando tutta la mia camera e facendo le pulizie d’inverno!‘ e porge una tessera dei trasporti pubblici parigini, di un dieci anni prima. ‘Era tra le mie cose e ho pensato che ci tenessi…

Y, felicissima: ‘Oh! Ma dai!

X, mostrando il tessirino e in particolare la fototessera, a Z, fidanzato di lei: ‘Hai visto, Z? Y è uguale a dieci anni fa, è sempre la stessa!

Z annuisce: ‘Si’, si’!‘ poi ci riflette un po’ e chiede: ‘Ma è lei? Pensavo fossi tu!!

E mi è venuto in mente questo, per solidarietà:

Ora,  già non è bello che non l’abbia riconosciuta, ma che poi la scambi per uomo con la barba, non è il massimo… L’anno non è ancora finito, ma credo di poter affermare con una certa sicurezza che si stia delineando chiaramente un vincitore…