La Fata dei proverbi / 4

Ne sentivate la mancanza? [Per chi non sapesse di chi sto parlando, suggerisco di riguardare il primo episodio: La fata dei proverbi.] Ebbene, rieccola qua, più in forma che mai, con due nuovi modi dire che entreranno nelle vostre case e nelle vostre menti. Il primo proverbio:

Occhio non vede, cuore non sente…

Si tratterebbe del più famoso: “Occhio non vede, cuore non duole”. Ossia: se non lo sai, non ti può fare del male. Proverbio creato da un gruppo di traditori seriali o da delle talpe. Image associéeO da uno stormo di pipistrelli inglesi. Sì, si dice “Blind as a bat”. Curioso che nessuno abbia avuto il coraggio di dirlo a voce alta a Gotham City. Comunque, che le talpe siano cieche è una diceria perchè il cibo nel mio orto l’han sempre trovato, mentre se io dimentico gli occhiali mi bevo lo shampoo e mi lavo con le brioches invece della spugna. Résultat de recherche d'images pour "tenerorso"Parlando con il cuore in mano, visto che al cuor non si comanda, il fatto che il cuore non senta non mi par così grave. L’importante è che stia lontano dagli occhi perchè pare che sia un attimo che si sposti in gola. Come faccia non l’ho ben capito, ma forse tolgono il peso dal cuore e diventa leggero.* Certo che, se fossi in quello cecato da un occhio e con il cuore messo così, un check-up lo farei. Per sicurezza.

Passiamo al secondo proverbio:

Tiro una lancia a favore degli uomini.

Ora, sbaglierò, ma dubito che qualche uomo ne sarà felice. D’altra parte, perchè si dice “Spezzare una lancia a favore di qualcuno”? Perchè “Allude ai tornei cavallereschi, dove lo spezzare una lancia equivaleva a dichiararsi pronti a battersi. Il primo scontro infatti avveniva con le lance, che spesso si spezzavano all’impatto.” [Fonte: http://dizionari.corriere.it/dizionario-modi-di-dire/L/lancia.shtml] C’è sempre da imparare. Ma cosa avrà voluto dire, la nostra fata? Che per difendere gli uomini è disposta a tirare lance a destra e a manca? Che se tira una lancia, gli uomini la schivano perchè ha una pessima mira? Che evitare lance migliora l’autostima? Che questa è Sparta? In ogni caso, ognuno di noi dovrebbe avere una lancia in casa. Image associéeUtilissima al giorno d’oggi. C’è la coda in Posta? prendi la tua lancia e fai uno spiedino di anziani, che han la carne dura, ma se avessi fatto la guerra come loro, non staresti qua a sottilizzare; la usi per infilarci le ciambelle, giustificandoti con: “Ne preso solo una lancia!”; ti alleni al tiro al bersaglio mobile con la vicina (io lo farei!); diventi il re dello spiedo (o del barbecue) e tutti ti vogliono; se ti danno il due di picche e tu rispondi (piccato) con la tua picca (vedi foto); stai perdendo a briscola al bar? tiri fuori la tua lancia, che non sarà di spade, ma vinci lo stesso; stai facendo una conferenza e nessuno ti ascolta? tiri fuori la tua lancia e ne minacci uno per educarne cento; ecc. Insomma: la lancia è un must per la Primavera/Estate 2017. Non ci credete? Considerate Le 30 tendenze moda per la primavera estate 2017 e vediamo se sono compatibili con la nostra lancia. Il Giallo (basta colorarla); Il nuovo trench (trancia, siete a posto); Denim (la lancia sfina, tutti la guarderanno invece di guardare voi); Stivali estivi (da abbinare, se volete restare single. No, francamente: che microclima si trova là sotto a luglio?); Bianco candido (solo se siete disposti allo ius primae noctis); Tailleur check (taglia, ma è meglio controllare); Catene in plexi (e fa subito Medioevo); Zeppa (sarebbe meglio la zappa o l’aratro versoio, ma vabbé); A punta (per forza!); Giacca da scherma (la concorrenza?); Lurex (cosa luccica più dell’armatura?). Insomma: adeguatevi o perite.

* Dopo questi vaneggiamenti sui proverbi del cuore, mi prenderanno per L’Eredità?

Annunci

Montebelluna & Angela (versione adolescente)

MountBeautifulOne*, december 18th 2015

Caro diario,

Dovrei dormire, ma ho il cuore che mi batte fortissimo! Questa sera sono riuscita a vederlo, nonostate si fossero presentate in duecento, assatanate e desiderose di parlare con LUI, l’unico, il solo, l’incomparabile…(immagina gli occhi a cuore)…ALBERTO ANGELA!!!  Tanto lui vede solo me, che se ne facciano una ragione la moglie e anche i tre figli. Oggi mi ha toccato un braccio e mi ha rivolto la parola. Un chiaro segnale del suo interessamento. Infatti domani comincio a fargli la posta sotto casa. Tanto mio zio è carabiniere e se mi arrestano per stalking mi tira fuori in un attimo. Comunque volevo raccontarti come sono andate le cose. Comincio dall’inizio: le prime forme di vita sulla Terra… Ah ah ah ah! Scherzo! Quando anche LUI si accorgerà del mio senso dell’umorismo, non avrà scampo! Altrimenti lo prendero’ per la gola. Gli amici di mio cugino, che si vestono sempre di nero e girano con dei manganelli molto fashion e ultimo modello, dicono che è il modo migliore per far ragionare le persone. Meglio non discutere. Comunque vado a MountBeautifulOne, con la mia Besty (che sta per Best Friend, non per ‘bestia’, eh? Che sia chiaro: è un fi*one da paura!) Clodovea (ha dei genitori idioti, mica è colpa sua…Poi qua in Veneto la per*ulano da anni: “Clo? Dov’ea?” oppure “C dov’ea?”). Comunque io mi dovevo depilare, lavare, vestire, truccare e profumare e non mi volevo perdere l’ape con la ʃaron (Sarebbe Sharon, ma è scritto cosi’. Ha dei genitori strani pure lei, ma almeno si giustificano: “Abbiamo optato per la versione fonetica.“). Lei e le sue amiche mi hanno gufato (invidiose…) dicendo che non saremmo MAI entrate. Tiè! Eravamo in ritardo, ma siamo riuscite ad entrare. Prendiamo una copia del suo libro, ci dirigiamo verso la platea, seguendo un gruppo di donne che faceva parte del giro giusto e snobbando i ‘consigli’ di quelli della security (inividiosi di mer*a!) e ci ritroviamo nella palestra del KillEggPalace piena di gggente. Annunciano che chiudono le porte. Just in time! Tiè! Tutto pieno di ggente, ma vediamo le solite persone del giro giusto che bypassano tutti e si mettono in pole position (ma ‘sta storia dei pali, poi? Forse una volta nei circuiti ci facevano la lap dance?). Eseguiamo pure noi. Et voilà. A due metri dal DIVINO! Occhi a cuore finchè parla, duecento foto per essere sicura di non perdermi neanche un’espressione facciale, ché poi facciamo a ce-l’ho-manca con la Clodo (vedi foto). SAM_2105Ero già felice cosi’. Giuro. Poi ci siamo messe in fila, io e la Clodo, per farci fare l’autografo. Coda di due ore. Ma per lui anche venti!! Ma anche in ginocchio sulla farinata di ceci con lo stracchino!!! Dovevi vederle, tutte queste oche che aspettavano di parlargli. Tanto lui vede solo ME. Anche dal palco mi guardava intensamente, anche se ero dietro un faro che avrebbe potuto illuminare mezza Sardegna dalle coste della Toscana. Easy. Lui vede anche OLTRE gli oggetti e strizzava gli occhi, ammiccando nella mia direzione. Si capiva che mi guardava. Il problema è che LUI è timido. Ero emozionatissima! Non ero cosi’ emozionata da quando è uscito The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte Seconda.  Mentre siamo in coda le vedo queste sciacquette che si sono depilate, lavate, profumate, truccate (male) e vestite (peggio) per vederlo. Che poveracce! Tempo perso proprio! E non se ne rendono proprio conto… Che pena, va’! Comunque alla fine mi avvicino, gli chiedo una dedica e mi firma il libro!!! Il mio libro!!! Mi sorride…A ME! Proprio a ME! Mica a quelle sciacquette sfigate e invidiose! Insomma io e la Clodo domani cominciamo gli appostamenti. Ah, non vedo l’ora di diventare la signora Alberto Angela. Verrebbe fuori SMAA… Senti come suona bene! Se chiamiamo i nostri figli, come vorrei io, cioè Calvin, Klein e Kevin, viene fuori SMAACKK! Se non è destino questo!!! Adesso vado a dormire che domani interroga quella stron*a di italiano su Dante e Bonifacio VIII, e non contenta, quella sfi*ata cessa, interroga anche in storia sul Concilio di Trento e la Controriforma. No, ma sul serio: ma chi se ne in*ula di ‘sta gente morta mille anni fa??? Giusto quella là perchè non se la ca*a nessuno e passa il tempo a leggere. Libri veri, poi! Manco ebook! Che sfigata… Comunque spero di sognarlo!!!

Quelle invidiose della Karin e della Jolanda dicono che il simbolo del cuore ha origini medievali e viene dal sedere chino di una donna. Poracce, sono proprio delle nerd (e Alberto non le guarderà MAI!!!)!

* L’ho rubata a Ilaria senza permesso, la ringrazio per il prestito (tipo quelli che ti rubano i biscotti dalla dispensa e con la bocca piena ti dicono che li han finiti) e la ripropongo.

RdC / 37

  1. In un negozio di intimo, con mia sorella ed un’amica, io azzardo: ‘Forse una terza (per il reggiseno) potrebbe anche andare…’. Mia sorella parte in una fragorosa risata e aggiunge: ‘Credi tu! Come no??? Prova anche la quinta!!!’
  2. Mia sorella: ‘Tieni, ti do’ questo prodotto, è per i punti neri.’, io: ‘Non ne ho tanti…’, lei mi osserva e conclude: ‘Si, hai la pelle di una vecchia, ma non hai punti neri.’
  3. Mettendo il correttore per le occhiaie, mia sorella: ‘Mettine poco, che costa’ dopo che l’ho messo: ‘Ma l’hai messo?’ (annuisco) ‘Abbonda pure.’
  4. ‘Non sei un po’ piccolina per essere stata fatta con una mia costola?’ Certo, Adamo, come no??
  5. Non mi piacciono le donne secche secche e spigolose! Tu vai benissimo. (pausa) Pero’ fermati.
  6. Toccandomi la coscia: ‘Senti quanta carne che c’è!’
  7. Guarda che son passati vent’anni da quando hai finito le superiori!
  8. Io, dopo i cenoni delle feste, chiedo: ‘Sono ingrassata. Sai quanto peso?’, lui: ’60 kg?’ Non li ho MAI pesati 60 kg!!! Ma ti pare???
  9. Si parla di interiora e chiedo: ‘Ma non ti piacciono fegato e cuore?’, lui: ‘Il cuore è amaro’, io, stupita: ‘Amaro??’, lui, pronto: ‘Il tuo si’.’
  10. Io: ‘Sono proprio a pezzi…ho dormito 4 ore.’, lui, guardando le mie occhiaie: ‘Eh, si’! Si vede!’