Le XII leggi. Tavola VI.

  1. Quando dovrai andare da qualche parte in centro, l’amministrazione della tua città avrà deciso di chiudere il centro al traffico.
  2. Quando ci sarà la giornata delle targhe alterne, tu avrai sempre e comunque la targa sbagliata.
  3. La lampadina del faro della tua macchina deciderà di smettere di funzionare poco prima di incrociare una pattuglia.
  4. Quando ci sarà una pioggia battente, avrai solo 50 euro interi e non ci sarà un esercizio aperto neanche a morire, il parchimetro (non quello più vicino, che sarà rotto, ma quello più lontano) accetterà solo a moneta. E neanche tutta.
  5. In autostrada la fila con quella che tenta di pagare con i punti dell’Esselunga sarà la tua. In alternativa quello che butta la carta di credito nel cesto delle monete e si stupisce che non funzioni. Quest’ultima l’ho vista con i miei occhi. Ho testimoni.
  6. All’Autogrill finiranno qualunque cosa commestibile prima del tuo arrivo. E resteranno solo le meringhe. Che tu odi. Da sempre.
  7. Quando entrerai in un bagno pubblico quello prima di te avrà vomitato o comunque infestato l’aria al punto che deciderai di tenertela fino a quando sarai costretto a farla dietro la siepe di uno che spara a tutto quello che si muove, cu*i compresi.
  8. Quando andrai a una funzione sperando di sfalcartela in un’ora, ti capiterà il predicatore balbuziente e uscirai alle prime luci dell’alba.
  9. Quando ti siederai un momento sul divano, la creatura deciderà che è arrivato il momento di mostrarti la sua imitazione di Tarzan che si getta da un cuscino all’altro. Urli inclusi e non opzionali.
  10. Quando riuscirai ad addormentare la creatura (dopo ore e ore di tentativi), suonerà il telefono. E il campanello. E l’allarme antincendio. E passerà la banda del paese. E partirà per sbaglio la sirena antiaerea. La creatura, tuttavia, si sveglierà solo quando inavvertitamente calpesterai uno dei suoi giochini (vedi foto). Ti verrà quindi un’irresistibile voglia di trucidare chi gli / le ha regalato ‘sta roba. Quando ti ricorderai che l’hai preso tu, non potrai neanche maledirti perchè e sue urla ti impediranno di sentire anche i tuoi stessi pensieri. Nel  caso specifico, son fortune.
Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...