Montebelluna & Angela (versione adolescente)

MountBeautifulOne*, december 18th 2015

Caro diario,

Dovrei dormire, ma ho il cuore che mi batte fortissimo! Questa sera sono riuscita a vederlo, nonostate si fossero presentate in duecento, assatanate e desiderose di parlare con LUI, l’unico, il solo, l’incomparabile…(immagina gli occhi a cuore)…ALBERTO ANGELA!!!  Tanto lui vede solo me, che se ne facciano una ragione la moglie e anche i tre figli. Oggi mi ha toccato un braccio e mi ha rivolto la parola. Un chiaro segnale del suo interessamento. Infatti domani comincio a fargli la posta sotto casa. Tanto mio zio è carabiniere e se mi arrestano per stalking mi tira fuori in un attimo. Comunque volevo raccontarti come sono andate le cose. Comincio dall’inizio: le prime forme di vita sulla Terra… Ah ah ah ah! Scherzo! Quando anche LUI si accorgerà del mio senso dell’umorismo, non avrà scampo! Altrimenti lo prendero’ per la gola. Gli amici di mio cugino, che si vestono sempre di nero e girano con dei manganelli molto fashion e ultimo modello, dicono che è il modo migliore per far ragionare le persone. Meglio non discutere. Comunque vado a MountBeautifulOne, con la mia Besty (che sta per Best Friend, non per ‘bestia’, eh? Che sia chiaro: è un fi*one da paura!) Clodovea (ha dei genitori idioti, mica è colpa sua…Poi qua in Veneto la per*ulano da anni: “Clo? Dov’ea?” oppure “C dov’ea?”). Comunque io mi dovevo depilare, lavare, vestire, truccare e profumare e non mi volevo perdere l’ape con la ʃaron (Sarebbe Sharon, ma è scritto cosi’. Ha dei genitori strani pure lei, ma almeno si giustificano: “Abbiamo optato per la versione fonetica.“). Lei e le sue amiche mi hanno gufato (invidiose…) dicendo che non saremmo MAI entrate. Tiè! Eravamo in ritardo, ma siamo riuscite ad entrare. Prendiamo una copia del suo libro, ci dirigiamo verso la platea, seguendo un gruppo di donne che faceva parte del giro giusto e snobbando i ‘consigli’ di quelli della security (inividiosi di mer*a!) e ci ritroviamo nella palestra del KillEggPalace piena di gggente. Annunciano che chiudono le porte. Just in time! Tiè! Tutto pieno di ggente, ma vediamo le solite persone del giro giusto che bypassano tutti e si mettono in pole position (ma ‘sta storia dei pali, poi? Forse una volta nei circuiti ci facevano la lap dance?). Eseguiamo pure noi. Et voilà. A due metri dal DIVINO! Occhi a cuore finchè parla, duecento foto per essere sicura di non perdermi neanche un’espressione facciale, ché poi facciamo a ce-l’ho-manca con la Clodo (vedi foto). SAM_2105Ero già felice cosi’. Giuro. Poi ci siamo messe in fila, io e la Clodo, per farci fare l’autografo. Coda di due ore. Ma per lui anche venti!! Ma anche in ginocchio sulla farinata di ceci con lo stracchino!!! Dovevi vederle, tutte queste oche che aspettavano di parlargli. Tanto lui vede solo ME. Anche dal palco mi guardava intensamente, anche se ero dietro un faro che avrebbe potuto illuminare mezza Sardegna dalle coste della Toscana. Easy. Lui vede anche OLTRE gli oggetti e strizzava gli occhi, ammiccando nella mia direzione. Si capiva che mi guardava. Il problema è che LUI è timido. Ero emozionatissima! Non ero cosi’ emozionata da quando è uscito The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte Seconda.  Mentre siamo in coda le vedo queste sciacquette che si sono depilate, lavate, profumate, truccate (male) e vestite (peggio) per vederlo. Che poveracce! Tempo perso proprio! E non se ne rendono proprio conto… Che pena, va’! Comunque alla fine mi avvicino, gli chiedo una dedica e mi firma il libro!!! Il mio libro!!! Mi sorride…A ME! Proprio a ME! Mica a quelle sciacquette sfigate e invidiose! Insomma io e la Clodo domani cominciamo gli appostamenti. Ah, non vedo l’ora di diventare la signora Alberto Angela. Verrebbe fuori SMAA… Senti come suona bene! Se chiamiamo i nostri figli, come vorrei io, cioè Calvin, Klein e Kevin, viene fuori SMAACKK! Se non è destino questo!!! Adesso vado a dormire che domani interroga quella stron*a di italiano su Dante e Bonifacio VIII, e non contenta, quella sfi*ata cessa, interroga anche in storia sul Concilio di Trento e la Controriforma. No, ma sul serio: ma chi se ne in*ula di ‘sta gente morta mille anni fa??? Giusto quella là perchè non se la ca*a nessuno e passa il tempo a leggere. Libri veri, poi! Manco ebook! Che sfigata… Comunque spero di sognarlo!!!

Quelle invidiose della Karin e della Jolanda dicono che il simbolo del cuore ha origini medievali e viene dal sedere chino di una donna. Poracce, sono proprio delle nerd (e Alberto non le guarderà MAI!!!)!

* L’ho rubata a Ilaria senza permesso, la ringrazio per il prestito (tipo quelli che ti rubano i biscotti dalla dispensa e con la bocca piena ti dicono che li han finiti) e la ripropongo.

Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...