Lattuga & Order

Un giorno mi viene detto : « Condisci l’insalata, per favore? ». Mi giro e, come nel cartone animato degli anni ’70, ‘resto di stucco, è un barbatrucco!’.
[Apro una parentesi, che, come al solito, potete bellamente saltare. I Barbapapà ci hanno insegnato un paio di cose :

  1. Nelle casette a cupoletta non viveva solo Luke Skywalker, ma anche loro e la Morte Nera era probabilmente Barbabarba travestito.
  2. Se non lo mangi subito lo zucchero filato (barbe à papa, in francese, non a caso) potrebbe farsi crescere le gambe e scappare.
  3. Se vuoi fare il travestito i tuoi genitori ti dovrebbero incoraggiare perchè lo fanno anche loro.
  4. Puoi suonare tuo fratello come un flauto (o come una zampogna se non ci vai d’accordo), ma occhio a dove metti la bocca.
  5. A dubitare della moralità di Barbamamma perchè ha avuto sette figli tutti colorati, ma nessuno era rosa e uno era pure peloso. Che dobbiamo pensare, signora? Ci venga incontro, su!
  6. Se tutta la tua famiglia sembra una raccolta di pere Williams, tu che hai un filo di perle come Marge Simpson la tua porca figura la fai. Per forza. Barbabella è una versione viola della Barbie, ma la simpatia è la stessa. L’avevate notato?
  7. Se al tuo personaggio hanno dato un nome stupido, cioè Barbalalla (che ricorda l’amica idiota della Tata), e la stessa importanza del nano mancante di Biancaneve, l’unica cosa da fare è strimpellare qualcosa tutto il tempo. Qualcuno di te si accorgerà. Se non altro i vicini.
  8. Cono-Stradale-coni-stradali-birillo-bicolore-H30cm-PVC-bianco-rosso-segnaleticoBarbottina è una secchiona antipatica che fa sembrare Hermione Granger Catwoman non fosse che è arancione e questo la accomuna piuttosto a un birillo segnaletico.
  9. La famiglia faceva uso di alcool o di sostanze stupefacenti  perchè altrimenti non si spiega che abbiano potuto chiamare i propri figli Barbabarba (ci vedevano doppio?), Barbaforte (per forza ti prendi per Batman, ma con i risultati di Ratman…); Barbabravo (per non metterlo sotto pressione, eh?) e, soprattutto, Barbazoo (non mi stupirei se da adolescente, come gesto di ribellione, andasse in uno zoo e sparasse a qualunque specie animale. Un po’ lo si capisce.).
  10. L’inquinamento è ovunque e la speculazione edilizia è una piaga. Concetto ribadito alla nausea. Si’, grazie, non ce n’eravamo accorti guardando fuori dalla finestra. No, sul serio, ma a noi Italiani le venite a dire queste cose?? A quelli che riescono a trasformare la cuccia del cane nella dependance della villa e la ciotola dell’acqua nella piscina olimpionica?]

Mi giro infatti e vedo, vicino alla terrina con l’insalata questa strana disposizione. WP_20150712_001Che sarà mai? Perchè tutti in fila per sei? Niente resto, son sei. Perchè, signore e signori, tutto ha un suo preciso ordine. La teoria del caos è una stupidaggine che si sono inventati per farci credere che se starnutiamo qui, ci sarà uno tzunami in Giappone. Certo, se c’è uno tzunami in Giappone, noi diventiamo fosforescenti e triocchiuti, ma questo è un altro discorso. Fate parte di quella banda di sfaticati (anche un po’ hippie come i Barbapapà, ammettetelo!) che mescola a caso gli ingredienti per condire l’insalata? Banda di anarchici! Sovvertitori dell’ordine precostituito! Figli di una società dissoluta e senza principi morali! Seguaci di Uomini e Donne! Votanti di X-Factor! Ma dove siamo?? L’insalata va condita secondo una sequenza precisa, mica come pare a te, uomo o donna senza Dio, patria e famiglia! E anche senza lavoro? Ma se non sai neanche condire l’insalata! Ma cosa pretendi??

E quindi? Quindi, secondo la Costante I, dovrei condire l’insalata aggiungendo gli ingredienti secondo un ordine preciso e siccome protesto e mi ribello a tanta rigidità vegetale, me li mette pure in fila, cosi’ non posso neanche più fingere di sbagliare. Guardo gli ingredienti, lui sorride beffardo, e comincio dall’ultimo (l’olio) invece che dal primo (la salsa di soia). Cosi’, per dar fastidio e come segno di ribellione intellettuale. Ecco. Vabbé, adesso non posso più avvicinarmi all’insalata, ma prima o poi allenterà la sorveglienza e allora la mia vendetta sarà terribile: faro’ la caprese senza mettere il basilico!

Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...