Gioco dell’estate!

Puntali come le tasse, la morte e il canone RAI,

[Parentesi polemica che non è necessario leggere: canone che dovrei pagare comunque per una televisione che non ho, per un’antenna che si è rotta un tre mesi fa circa per un temporale e che, anche volendo, non ci farebbe prendere una mina o forse, al massimo, quello che dice nel sonno il Velociraptor, e per dei dispositivi inadeguati anche a prendere le mosche, figuriamoci i programmi televisivi, a cui, peraltro, tengo proprio. Ci tengo come ci tengo a prendermi la scabbia o l’afta bovina. Giusto per capirsi.]

le mie vacanze son finite e mi tocca tornare a lavorare. Ah, no, spettate, non ho un lavoro. E allora? E allora me ne devo restare comunque a casa. A boccheggiare in questo clima sahariano. E lo so che è sahariano perchè l’ho letto, non perchè ho visto uno degli Angela che lo raccontava in TV.

[Continuazione della polemica: Perchè io la TV o qualcosa per guardarla non ce l’ho! E il PC lo uso per scrivere qui e non ci posso guardare i video in streaming perchè se ne guardo mezzo finisco il traffico giornaliero della chiave USB che ho e che mi serve per guardare che tempo fa e dove andare a mangiare la sera. Ho lo stesso traffico che ho nel telefono. Devo pagare il canone anche su quello? Non ho niente, arrendetevi. La TV la guardo dai miei, che il canone lo pagano, e mi convinco sempre di più dell’inutilità del mezzo. Sarà che guardano Il Segreto?]

Noi Europei a questo clima non ci siamo abituati. Due giorni fa ero in montagna e una signora mi ha detto, testuale: “Eh, almeno oggi fa più fresco e c’è il vento. Ieri c’erano 43°. Sono notti che non riusciamo a dormire per il caldo!“. In montagna?? C’è anche da dire che di là c’è passato Annibale con gli elefanti. Un caso? Io non credo. A questo punto pero’ non mi stupirei di veder giraffe e ippopotami girare con bottigliette d’acqua e integratori salini.  Ma basta parlare del tempo. Cari amici che non siete in ferie, volevo darvi il mio appoggio ed esprimervi la mia solidarietà. Anche se io sono in casa e voi al lavoro con l’aria condizionata. Tranne quelli che lavorano all’aperto, ovvio. A questo punto forse sarebbe meglio lavorare. Ecco, magari non nei campi a raccogliere pomodori o in cucina a far la salsa per l’inverno. Insomma, saro’ qui con voi in questa torrida estate. Cosi’ non solo sopporterete il caldo, ma dovrete sopportare anche me. Con la differenza che per il caldo ci sono condizionatori, acqua, ventilatori, cibi freschi, ecc. Per me non credo ci siano riparo o salvezza. E vi lascio con un aneddoto.

Una mattina mi stavo facendo il caffé filtrato da portare via nel thermos. Si’, filtrato perchè già son nervosa, se bevo anche il caffé normale mi metto a litigare con i bambini perchè han parcheggiato male il triciclo. Mezza addormentata, fisso il filtro e il caffé che scende nella caraffa. Alle mie spalle, una vocina conosciuta e ironica si insinua nei miei pensieri: “Potresti inventare il nuovo gioco inutile dell’estate: fissare il caffé che cola. Un po’ come guardare la roba che gira nella lavatrice.” Guarda che non è mica facile, grandissimo pirla! Stai tu a calcolare la velocità di rotazione della lavatrice in base al riapparire del calzino a righe o la capacità totale del cestello in base alla velocità di riempimento! Ti par facile? Guarda che è un lavoro di responsabilità. Un po’ come guardare l’erba che cresce in giardino. Sai cavalli che son morti perchè aspettavano che l’erba crescesse? L’erba bisogna fissarla. La intimidisci e lei cresce perchè ha paura che ti venga in mente di concimarla. Conosci qualcuno a cui fa piacere prendere palate di mer*a in testa? Ecco. Adesso lasciami lavorare che sto calcolando la derivata del moto vorticoso della miscela di caffé per la trama del filtro di carta divisa per il diametro dei buchini del filtro e il logaritmo in base zuccherosa del contenuto possibile del caffé nella caraffa sotratto al volume del thermos. Insomma: sto valutando se mi avanzi o meno una tazza da bere subito. Adesso mi hai distratto. Mi tocca buttar via tutto e ricominciare!

Annunci

One thought on “Gioco dell’estate!

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...