Rio Mare

Una piovosa e umidiccia giornata di giugno, che si preannuncia come l’anno scorso, ma non vorrei portar male e mi tengo due conigli in casa perchè otto zampe (vive) son meglio di una morta, ti senti dire, cosi’, dal nulla, senza preavviso:

I miei 150 Kg di morbidezza in olio d’oliva!

Esaminiamo la frase punto per punto:

– MIEI. Calma, giovane, che se continui cosi’ mi rimetto sul mercato e siccome van di moda quelle non proprio giovani (diciamo che c’è un’analogia con le banane: con quelle verdi finisci -giustamente- in galera e quindi resta la gamma: gialle chiare, gialle accese, gialle a macchie di leopardo -sarà un caso? io non credo- e bidone dell’umido), una mia fetta di mercato ce l’ho di certo assicurata. Basta non stare tanto là a vedere. Anzi, meglio se si guarda proprio da un’altra parte;

– 150 CHILI. DI COSA??? Ma ti pare logico dire una cosa del genere a una con cui vorresti giocare a briscola senza il morto? Ma ti pare una mossa furba? Non ti pare un filino controproducente? Ma visto che ci sei, vai anche a tirar le uova a un gruppo di motociclisti, per vedere se ti offrono una birra… Pero’ prima aspetta che prenda la telecamera. Cosi’ poi vado in TV dicendo: “Si’, lo so, ho sbagliato. L’ho consigliato male, ma mi aveva detto che pesavo 150kg. Voi che cosa avreste fatto al mio posto?” E penso che, per solidarietà, mi offrirebbero un lavoro come opinionista qualunquista. Che è il mio sogno nel cassetto. E visto che quest’anno nell’armadio ho trovato la muffa (si’, si’, ve lo potrà confermare C.I., se sopravviverà ai motociclisti imbufaliti), credo che nel cassetto ci sia almeno il villaggio dei Puffi.

– MORBIDEZZA. Non bastavano i 150Kg che secondo te peserei?? Devi pure insistere sul fatto che ho tanto grasso che sembro un batuffolo (enorme) di cotone, un cuscino, una mozzarella, un marshmellow formato umano, una mousse al cioccolato, un souffé, una nuvola di zucchero filato… Mi è venuta fame. Sarai fiero di te, adesso, eh?!

– IN OLIO D’OLIVA. Tipo che sono unta? Che quello che dico ti scivola adosso come l’olio? Che sembro un tonno? Ma che? Per l’espressione? Ho l’espressione da tonno? Ho una pinna gialla e non lo so? Vabbé la buccia d’arancia, ma le squame no, dai!

Sinceramente credo che C.I. sia un caso disperato. Gli ho chiesto di suggerirmi, mentre scrivevo, qualcosa di morbido e mi ha detto, sorridendo: “Tu!“. Ma che ti ridi?? Continui a dire che son morbida e cicciottella! Conosci qualcuno che sia rimasto vivo dopo affermazioni come questa? Ecco. Domandati perchè. Io intanto vado a riguardarmi le puntate di Dexter. Ormai non c’è altra scelta.

Annunci

3 thoughts on “Rio Mare

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...