Sanremo. Per forza.

Tu fai anni e anni di allenamento, ma quando pensi di riuscire a svangartela, ci incappi per forza. Non c’è speranza. Un pezzetto, un’esibizione, un frame o una foto dei peggio vestiti, te lo vedi comunque. Non c’è scampo.

Ieri mi trovavo a casa dei miei, i quali, quando c’era la pubblicità su Canale 5, dove trasmettevano Il Segreto (ne riparlero’ perchè crea una dipendenza sospetta, che manco Beautiful ai tempi d’oro), guardavano il Festival di Sanremo. Mi capita quindi di vedere questo:

Non sentivo battute cosi’ sui Francesi più o meno dall’82, quando facevamo merenda all’asilo io, la Rossa e Piero. Piero era un mio ‘pretendente’ dell’epoca, che a San Valentino mi aveva regalato delle violette, infuriandosi con tale Denis, che mi vegliava mentre facevo il riposino pomeridiano. Poi per forza ti si rafforza negli anni l’idea che esista il Principe Azzurro… Quelli erano bambini!! Risse a colpi di Lego, di figurine Panini celomanca, di Crystal Ball (♪…poi Crystal Ball se vuoi si attacca / non rompe niente / e poi non macchia…♫) e di terribili Manine appiccicose. Ero un sex symbol a quattro anni. E infatti è finita là: anche adesso ho il mio successo con i quatrenni o con gli ottantenni. Praticamente quelli che si entusiasmano se riescono a mangiare o a vestirsi da soli o a far centro nel WC facendo pipi’. Son soddisfazioni. E son cose che fan riflettere.

Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...