Cormons caput mundi

Una bella mattina di giugno decido di andare a trovare una mia amica a Udine. Prendo un treno, che è puntuale (lo segnalo quando succede, perchè accade con la stessa frequenza di una nascita eccezionale di otto gemelli da un uomo sessantenne), io son bella tranquilla, seduta, mi prende anche un filino di sonno e mi addormento. Mi sveglio, guardo fuori dal finestrino e mi dico: “Ah, meno male che mi son svegliata! La prossima fermata è Udine.” Scrivo un messaggio alla mia amica, le dico che sarei arrivata in un dieci  minuti, lei mi risponde dicendo che è un po’ in ritardo, le dico che l’aspetto e, insomma, mi distraggo. Il treno intanto prosegue la sua corsa, io riguardo fuori dal finestrino e leggo: San Giovanni al Natisone. Eh?? Natisone? Quale Natisone? Prima di Udine c’è il Tagliamento, al limite il Meduna, ma nessun Natisone! Dov’è poi ‘sto Natisone?? Nella mia testa si fanno strada una serie di ipotesi:

  • (molto ottimistica) Han cambiato il nome di Basiliano. Era ora. Sembrava quello della patria del pesto o della caprese.
  • (ottimistica) Non mi ricordavo questo fiume, ma è da tanto che non vado a Udine, magari mi sbaglio e c’è sempre stato.
  • (pessimistica) Questo treno non ferma a Udine, ma va direttamente in Slovenia o in Croazia. Non ho neanche il costume da bagno. Ecchecavolo!
  • (disperata) Questo treno va in Ungheria, nel campo di Kistarcsa, dove mi faranno una doccia e finiro’ in un forno crematorio, anzi, per le dimensioni, mi metteranno in un fornetto per brioches. O, peggio, con me ci faranno del sapone (all’ortica e gramigna) o un abat-jour di pelle, che poi la mia pelle è maculata e farà l’effetto lanterna magica.
  • (alla Schettino) Mi hanno spostato Udine mentre dormivo. E poi sulle carte non era ben indicata.
  • (alla Carrà) Sono da Trieste in su. Non puo’ essere una buona cosa.

E invece, porca miseriaccia lurida e infangata, ho saltato la stazione di Udine. Vabbé, mi dico, scendo alla prossima. La prossima si rivela essere Cormons (vedi cartolina). Scendo, chiamo la mia amica, che si burla di me dicendo che son svampita (che è un po’ come dare del cornuto all’asino, ma vabbé) e scopro che il treno successivo è mezz’ora dopo. Ci mettiamo d’accordo e vedo che il mio telefono sta morendo. ECCCERTO! Funziona pure quando ti pare, eh?? Perchè, secondo me, i cellulari lo sanno quando ci sono necessari per la sopravvivenza e si spengono apposta, per dar fastidio. Il mio cellulare poteva vincere i Campionati del Fastidio e poi non ritirare il premio solo per innervosire la giuria. Comunque devo aspettare. Vabbé. Guardo il bar, età media riscontrabile novant’anni (portati male), e decido di uscire a vedere com’è questa Cormons. Esco e mi aspetto solo che passi la diligenza o le balle di fieno. Più deserto di un night nel deserto di lunedi’ mattina. Ok, torno dentro. Mi siedo su una panchina. Dopo un po’ mi si avvicina uno e mi chiede: «Scusi, lei è scesa dal treno da Venezia?», io annuisco e lui: «Ha mica visto una ragazza?» Che se lo domandi a Milano fa ridere i polli, qui invece ha un suo senso. Gli dico di no, che son scesi una coppia, un ragazzo e una signora con un cagnolino. E potrei farne anche l’identikit, su richiesta. Scuote la testa, ringrazia e chiama la ragazza: «X! Sono io! Dove sei? […] Ma perchè? […] Ero qua in stazione, a Cormons! […] Stai ferma là che ti vengo a prendere! […] Si’, si’, ho capito: in stazione a Gorizia!» Mi guarda e mi dice che X si era addormentata e scendeva a Gorizia. Io saro’ anche svampita, ma non son l’unica! Mal comune, mezzo gaudio. Certo, a Cormons c’era ben poco da ridere.

[to be continued]

Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...