Toscani vs Veneti

Ti alzi una mattina e scopri che Oliviero Toscani ha dato degli ubriaconi ai Veneti:

Il fatto quotidiano

A molti è partito un embolo e si sono innervositi. Altri son partiti con interpretazioni antropologiche. Altri han ricordato al Signor Toscani dove lavorava fino a poco tempo fa, ché se non fosse stato per i maglioncini da 9.90 euro, non lo avrebbero intervistato a “La zanzara“, ma per il giornaletto parrocchiale di Grumello Telgate. Ora, non capisco queste reazioni cosi’ astiose. Veneti alcolizzati? Beh, ce lo diciamo da soli. La gente si stupisce di quanto beva un veneto. Ecco, non sono mai andati in Friuli o in Toscana o sui navigli a Milano il venerdi’ sera o più a nord di Sesto San Giovanni. Se mi danno dell’ubriacona, mi vien da ridere. Perché son di solito quelli che non tengono più di un bicchiere di vino e dopo i primi sorsi ti raccontano la loro vita dall’infanzia al fidanzato che le ha mollate per mettersi con una ballerina brasiliana con il bonus. Insomma, non lo trovo offensivo. Lo trovo accurato. Anni e anni di selezione genetica hanno portato al veneto, ossia a quell’esemplare umano in grado di bere qualunque bevanda alcolica (dallo sciroppo per la tosse al Latte di Suocera) senza fare una piega e con un fegato capace di produrre enzimi della taglia di un pinscher. E se il fegato alla veneziana è stato inventato qui, un motivo ci sarà. Il veneto poi è lungimirante: fa risparmiare ai congiunti il combustibile per l’incinerazione, fornendolo di persona. Basta avvicinare il corpo ad una fiammella e il gioco è fatto. Brucia che neanche la vecia sul panevin [si noti la costante alcolica anche nel nome del falo’ per bruciare la strega]. Alcuni casi di autocombustione potrebbero essere dovuti anche a questo. Pensateci. Il veneto poi pensa anche alla propria conservazione. Infatti si mette sotto spirito da solo. E si conserva benissimo. Il veneto è inoltre attaccato alle tradizioni e va in osteria, dove gioca a tre sette o a scopa, beve una serie di ombre di bianco o di nero (il rosso non è previsto, solo B / N, senza sfumature) e si fa coraggio per tirar giù due bestemmie, che senno’, con questi giovani moderni, si stanno perdendo. L’impoverimento della lingua lo tormenta.

Tornando al discorso iniziale, sul fatto che si sia trattata di una provocazione gratuita non ci piove, anche perchè ha parlato male di chiunque e avrebbe detto che anche Gesù la sua bevuta se la faceva, con la scusa della comunione, se gliene avessero dato l’occasione. E allora perchè perderci tempo e dedicarci un post? Perchè mi ha fatto ridere. Uno che per anni ha denunciato ingiustizie e stereotipi, adesso mi scivola proprio sul luogo comune del veneto beone? Che dire? Alla salute, ovviamente! O, come dicono dalle mie parti, quando si brinda: “Che Dio ci conservi!“. Sotto spirito.

E siccome non vorrei prendermi una denucia per istigazione all’alcolismo, metto una bella frase come quella sui pacchetti delle sigarette: L’ABUSO DI ALCOOL E’ PERICOLOSO PER LA SALUTE. BERE CON MODERAZIONE.

Annunci

One thought on “Toscani vs Veneti

  1. Oliviero “Toscani”.
    In Veneto i “toscani” sono i sigari del monopolio di Stato, però il sig. oliviero, forse, s’è fumato ben altro con tutti i soldi presi dai “veneti ubriaconi” per i quali ha fatto tante pubblicità e che, certamente, lo hanno foraggiato per benino

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...