Yellow Panic / 2

Questa è la continuazione di un post precedente: Yellow Panic, WP_20141118_003nel quale vi facevo parte dei miei pensieri riguardo il cartello di avvertimento delle FS sui ladri in treno. Ma chi sono davvero questi omini gialli mascherati? Che cosa vogliono da noi? Chi li manda? Seguono ulteriori (fantasiose) ipotesi:

  • Attenzione! Il famoso investigatore Dick Tracy malato da anni di Alzeimer gira per i treni rubando oggetti personali, per poi proporsi di ritrovarli e ricevere i ringraziamenti delle vittime. téléchargementAttenzione! NON assecondatelo! Molto spesso non ricorda dove ha messo la refurtiva e più di una volta ha gettato oggetti dal finestrino pensando fosse un armadio a muro o nel WC prendendolo per il pozzo dei desideri. [Potrebbero benissimo chiamarlo davvero pozzo dei desideri perchè ogni volta desidero (intensamente) che sia pulito… Ma forse è meglio continuare a chiamarlo WC perchè tanto nessuno dei miei desideri si è mai realizzato.].
  • Gli omini gialli sono ex-pescatori della Nostromo. Sono quelli che, resi folli da anni di salsedine, girano sui treni pensando di essere su un peschereccio. La velocità li inganna: pensano di essere attraccati o di aver gettato l’ancora. E quando vedono un treno partire li senti mormorare: «Sono sempre i migliori che se ne vanno.». Alle stazioni gettano le reti e tirano su i piccioni. Per poi domandarsi perchè il tonno ha uno strano retrogusto di San Marco. Han provato a mandare i norvegesi della Neutrogena a recuperarli, ma l’unico risultato è stato quello di avere dei pescatori con delle mani belle morbide. NON contrariateli. Quando dicono di aver preso un tonno di un quintale e invece si tratta dell’Ingegner Pasquarotti, annuite, sorridete e avvisate la Polfer il prima possibile. Li attirano giù dal treno tirando loro manate di Bastoncini Findus.

  • Si tratta di Bruce Lee. ilTrionfodelb-movieVestito con la sua tutina gialla e nera da ape Maia in crisi adoloscenziale emo-dark, cerca su tutti i treni una tizia che, uscita dalla tomba con una mossa di karate, usata come bambola gonfiabile per quattro anni e un filino nervosa, è sulle tracce di un certo Bill. Perché, dice Bruce, va bene che hai dei problemi familiari, non dico di no, ti hanno sparato in testa mentre eri incinta, hai ragione anche tu, ma restituiscimi la tutina, che son tre mesi che uso questa perchè non mi posso cambiare. Ormai, quando la tolgo e metto il pigiama non la metto sulla sedia tanto resta in piedi da sola senza problemi.
  • L’ultima possibilità resta quella degli Svedesi occupati a dar vita ad una rievocazione storica rievocazione-storica-delle-pasque-veronesi-L-1OJ0Croppure una trovata dell’IKEA per lanciare il nuovo castello montabile. Ha un ponte levatoio e fornisce pure il fossato. Gli alligatori non sono inclusi. Han provato a smontarli, ma poi dovevano rimontare anche i montatori smembrati dagli alligatori e diventava un casino. Par di no, ma l’alligatore ha il suo caratterino.

Ecco, ho finito le possibilità. L’ultima ipotesi riguarderebbe l’ape Maia, ma ho saputo di recente che è stata arrestata per spaccio di nettare di papavero e l’hanno rinchiusa nell’alveare di massima sicurezza di Azkaban. A sorvegliarla c’è un solo dissennatore. Vi par poco? Direi di no. Si tratta di Willy (che è un po’ uno scazzato. Nomen omen? Un nome, una garanzia? No, dico per dire, ma tra lui e Dick Tracy, c’è da chiedersi a cosa pensino quelli che scelgono i nomi dei personaggi…). Vi faccio notare l’espressione vispa e intelligente che lo contraddistingue da sempre. Uno da prendere a badilate anche prima che apra bocca. Se ci pensate bene, dopo due minuti che lo ascolti, è difficile rimanere lucidi. Anche perchè biascica. Vabbé la pigrizia e l’indolenza (sono le mie migliori qualità, per dire), ma neanche la forza di parlare?? Poi uno si chiede perchè le api si stiano estinguendo. Se i fuchi son questi, le povere apine le capiamo…

Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...