La spazza(tura)

In una ridente giornata autunnale bella grigia e umidiccia, che già ti alzi depresso e vorresti migrare come le rondini, mi preparo il caffé. Apro il bidoncino dell’umido e scopro che, durante la notte, delle nuove forme di vita si sono riprodotte e sviluppate (vedi foto). OLYMPUS DIGITAL CAMERAMemore della puntata dei Simpsons [quella in cui Lisa crea un Mondo partendo da un dente] vorrei essere adorata come una divinità, ma non ho tempo, ché devo andare a lavorare e produrre. Mi sto amalgamando ai Milanesi. Quando mi sentirete dire che vado all’aperi(tivo-)cena, vi prego, uccidetemi! Comunque, esco di casa, ma prima vado a buttare la spazza(tura). Apro il cassonetto marrone (per l’umido), butto e, quando me ne sto andando, una voce dall’alto mi paralizza: “Guardi che è quello per il verde!” Sulle prime perdo due decenni di vita in un secondo, poi penso che sia Dio a parlarmi (che sarebbe ottimo, cosi’ potrei creare una nuova setta o fede religiosa. Ho anche già pronto lo slogan: ‘Trova Dio in ogni dove, anche tra le bucce di banana e i torsoli di mela!’ oppure ‘Pensi di non valere nulla? Di essere spazzatura? Con noi ti sentirai a casa!’ Finiro’ all’Inferno per questo, lo so…), infine noto una siura al primo piano che guarda giù con aria severa. E capisco il concetto di ‘vedetta lombarda’. Segue dialogo:

Io, ripresami dalla sorpresa: “Si’, si’, lo so, ho buttato i resti del cibo, infatti…

Siura: “Ma non deve usare i sacchEtti di plastica! Poi ci tolgono il cassonEtto!

Io: “Aaah! [Capisco. Il problema è che pensa che sia un sacchetto di plastica] No, no, non è di plastica, è uno di quelli biodegradabili, quelli che ci ha dato il Comune…

Siura: “Non va bene! è sempre di plastica!

Io: “Signora, son quelli del COMUNE [alzo la voce, magari non ha sentito], son BIODEGRADABILI!

Siura, innervosita: “Non vanno bene!! Sono di plastica!

Abbiamo un problema di comunicazione. Signora, son quelli del Comune, il quale, voglio dire, saprà quali sacchetti vanno bene e quali no, Le pare?! Ma Le sembra possibile che ci diano dei sacchetti a piffero?? Cosa ci fanno? I trabocchetti per vedere se stiamo attenti? Penso quindi di rientrare in casa e di prendere il volantino (dato in dotazione con il bidoncino) per ribadire il concetto, ma non vorrei allargare la mia cerchia di nemici ulteriormente [si veda qui a fianco il reperto numero uno]…OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Io, tagliando corto: “Vabbé… Signora, senta, devo andare al lavoro, non ho tempo per queste cose…

Me ne vado sperando che il mio riso muffoso prenda vita durante il giorno, risalga per la grondaia e spaventi la siura, vendicandomi per l’affronto subito. Nel mentre lei continua la discussione da sola, dicendomi che sono maleducata, che devo togliere il sacchetto, che se ci toglieranno il cassonetto sarà colpa mia (tutto ‘sto affetto per il cassonetto marrone, poi…mah!), che la colpa del riscaldamento globale è mia, che ho un monte di bestiole morte sulla coscienza, che se lei la domenica non puo’ prendere il SUV è sempre a causa mia, ecc. Ora ho paura. Non voglio più buttare l’umido perchè lo so che quella là, la siura, adesso obbliga a far turni tutta la sua famiglia per essere sicura di ribeccarmi in ‘flagranza di reato’. Vivo nel terrore. Vado ad addestrare gli arancini.

Annunci

3 thoughts on “La spazza(tura)

  1. “Ma Le sembra possibile che ci diano dei sacchetti a piffero?” A PIFFERO!?!?!?!?!!? avevo sentitolo solo il VM usare questa espressione….trai le tue conclusioni… -_-‘

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...