Lavoro

Nel palazzo dove abito non abbiamo il portinaio/la portinaia, che qui a Milano è un must. In compenso abbiamo un signore di un cinquant’anni circa, che pulisce le scale, ritira la posta, ecc. Lo incrocio un giorno si’ e un giorno no quando sto andando al lavoro e di solito scambiamo due parole. E capita che lui mi faccia qualche domanda strana:

  1. Come si trova in Italia?” io, sorpresa: “Bene [ci abito da quando son nata…]!” Sorride. Non l’ho capita, ma non ci faccio tanto caso.
  2. Come si trova in Italia?” io, pensando: “Ancora?? Ma me l’ha chiesto l’altro giorno…”, rispondo: “Bene, bene! Milano non è molto diversa da dove abitavo prima…“, e lui: “E dove abitava prima?” e io: “In Veneto, vicino Venezia (vecchia abitudine perchè se dico Conegliano uno su mille sa che non è una ridente località del vicentino dove allevano conigli)”. Mi guarda perplesso. Si, va bene, Milano non è un paesino sperduto del profondo nord-est, ma infondo cambia solo la densità di popolazione. E la fine delle parole. E la funzione dei marciapiedi. E la quantità di volte che senti ‘fi*a’ in una giornata. E le usanze, tipo l’apericena o l’aftercola.
  3. Le manca il suo paese?“, io, allibita: “Come scusi? Guardi che sono italiana!“. Vorresti essere educata, ma è la terza volta che ti dice le stesse cose e, salvo essere in una puntata di Fringe o di Quantum Leap (momento amarcord), vorrei evitare che ce ne fosse una quarta. E lui, che tra un po’ cade tramortito dalla folgorante notizia: “Italiana [occhio a balconcino]?? Ma nata in Italia o ha la cittadinanza?” e io penso: “Adesso vado in comune, mi faccio dare il certificato di nascita, poi ravano tra le cose di mia mamma e recupero il braccialetto, il cordone ombelicale, il primo pannolino e il primo dente che ho perso!”. Invece rispondo: “Di nascita. [sorrido. principalmente perchè penso alla sua faccia se vedesse il mio primo pannolino] Forse si confonde perchè ho un accento diverso dai milanesi.“. Non è convinto.
  4. Dove va di bello oggi?“, io: “Al lavoro!” e lui: “Ah, ma lavora?” Lo guardo perplessa. Cosa pensava? Che andassi a fare shopping? Ma vede come son vestita? Ma le par credibile?
  5. Ma da dov’è che viene?” io, esasperata: “Vicino Venezia!” e lui: “Ah, la Croazia!” Non ci credo, ma lascio stare.

L’ultima conversazione è di giovedi’ mattina. “Dove va di bello oggi?” e ti vien da rispondere male, ma dici che vai al lavoro. “Ah! E che lavoro fa?” e io, per tagliar corto (e per darmi un tono): “Insegnante” e quello, a cui tra un po’ cade l’aspirapolvere dalle mani: “Di cosa???“. Mi sale il sangue alla testa, ma respiro profondamente, cerco di ricordarmi tutti i numeri dopo la virgola del valore di pi greco [metti che vi venga la curiosistà : valore di pi greco], considero se valga la pena di rischiare la dannazione eterna solo per prenderlo brevemente a mociate sulla testa e poi concludo con un altro bel respiro. Ok, niente violenza. Sono convinta. Pero’ se gli versassi la candeggina negli occhi… No, no, vabbé. Rispondo educatamente, sorrido e me ne vado. Dopo breve riflessione nella metro arrivo alla seguente conclusione: pensava che fossi straniera e che facessi la prostituta. Non vedo altra spiegazione. Pero’ un paio di piccoli dettagli avrebbero dovuto attirare la sua attenzione e fargli immediatamente intuire che lo scenario da lui prospettato non era verosimile. Piccoli dettagli: raggiungo a mala pena il metro e cinquanta e solo quando c’è la Luna piena, la bellezza si rifiuta anche solo di considerarmi, sono in piena decadenza fisica con rivoletti di ciccia qua e là e son vestita che manco andassi a trasportar letame di notte. Ora, vabbé che sui gusti e sui colori non si discute, ma le pare che, con la crisi che c’è, uno i soldi li butti proprio via cosi?

Annunci

One thought on “Lavoro

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...