Taxi e bici

Torno in taxi da una serata dall’altra parte di Milano e il mio tassista tra un po’ travolge una ragazzina ed un signore sulla quarantina (leggi: cinquanta portati bene). Segue discussione animata (noterete che le parolacce sono sottilmente censurate) :

– [signore] Ma dove piffero va, porco cambio?? Ma porca padella! Cos’è?? Cieco??

– [tassita] E Lei??? Dove crede di essere?? Invece di lasciare che sua figlia corra in mezzo alla strada!! Stia attento, porco secchiello! Ma guarda che razza di gente di marmellata!

– [signore, con tono di sfida mista a orgoglio] Non è mia figlia, è la mia fidanzata!

Momento di selenzio. Il tassista riparte. Io sono allibita, lui pure, segue domanda necessaria: ‘Ha detto fidanzata, vero? (annuisco) Porco mestolo! Ma quella traversa di melanzane non aveva diciott’anni!!!’

Che dire? Li portava molto bene? A me è venuto il dubbio che fosse solo un paramuro…

Annunci

2 thoughts on “Taxi e bici

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...