Suorine a Roma / 4

Il problema della vecchia.
Una mattina io e mia sorella scendiamo per fare colazione e siccome fa un caldo caraibico, siamo entrambe in canotta. Io un pelo più coperta, ma poco. Vediamo che c’è un gran via vai, che le suorine sono molto indaffarate, ma niente di particolarmente insolito. Ci ferma, mentre stiamo uscendo per iniziare le nostre visite cittadine, una signora anziana, che soggiornava là. Ferma mia sorella e la apostrofa in malo modo:
– Ma non hai un maglioncino da metterti sulle spalle?
– Beh, ma con questo caldo…
– (infastidita) Ma insomma! Ci vuole un minimo di rispetto!
– Per cosa?
– Per questo posto! E in questa circostanza, poi!
La fissiamo tutte e due allibite. Molto allibite. Non si capiva perchè il giorno prima la canotta andasse bene e il giorno dopo invece fosse un manufatto del Demonio. Nel mentre vedo passare gente vestita a lutto e noto una corona di fiori accanto al portone della cappella. Comincio a capire. Era in corso un funerale, del quale, ovviamente, non eravamo state informate. Essendo vestite con colori sgargianti e da turiste in vacanza, facevamo un po’ contrasto. Capisco l’equivoco, ma la signora sta già insistendo, sempre più severamente: ‘Sarebbe meglio che ti cambiassi! Ci vuole rispetto, insomma!’ Mi intrometto, anche se, chissà perchè la nudità spallare di mia sorella è più grave della mia. Un centimetro di stoffa a volte ti salva la vita. Comunque le dico che non andremo in chiesa. Mia sorella, che nel mentre stava per saltare alla giugulare della signora per farla pentire di aver detto una parola sul suo abbigliamento, mi fissa come se fossi pazza. Le sussurro un: ‘Te lo spiego dopo!’ La signora non si scusa, ma dice solo un ‘Ah!’ e ci gira le spalle. Mia sorella, ancora più innervosita, insiste: ‘Ma che ca**o vuole ‘sta vecchia?? Ma che problema ha?? Ma se non ci dicono niente le suore!?’. E mentre si sta sfogando per lo spiacevole incontro, incrociamo il feretro. La gente ci fissa. Guadagnamo la strada velocemente, a testa bassa, senza dire una parola. Lo so, è brutto da dire, ma, una volta sole, ci mettiamo a ridere e mia sorella sentenzia: ‘Che posto di me**a! Pure il funerale ci siam beccate!’. Non so come darle torto.
Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...