Vicini (3)

– Il solitario. Di solito muto. Nel senso che lo incontri sulle scale e tra un po’ si getta nella tromba delle scale, si allaccia i mocassini o finge che la baguette sia un bastone per ciechi, pur di non salutarti. Che uno dice: ma fai a meno! Cosa vuoi che me ne freghi se non mi saluti? Ricordati pero’ che se dovessi vedere del fumo che esce da sotto la tua porta, chiamerei i pompieri solo dopo un po’ perchè non vada a fuoco tutto il palazzo; che se dovessi sentire degli strani odori in corrispondenza della tua porta, ci appenderei degli arbre magique per mesi, per poi stupirmi qualora ti dovessero ritrovare mummificato; che se qualcuno mi facesse notare che si sentono dei gemiti provenire dalla tua porta, come se qualcuno stesse invocando aiuto, io direi che sono le assi di legno che si assestano. Vedi tu.
– Il centenario. Vicino anziano, vedi vecchio, vedi decrepito, che sta su con le puntine da disegno e di cui ho già diffusamente parlato.
– Il ladro. Quello che ruba tutto quello che gli capita a tiro, dall’ombrello che hai lasciato sul tuo zerbino, alle decorazioni natalizie, fino ai pacchi che altri han lasciato per te davanti alla porta di casa. Il ladro è subdolo perchè ho sentito di gente a cui han rubato la posta. Ora, caro ladro, ma che DIAMINE ci fai con le mie bollette?? Me le paghi tu?
– Quello che aspetta sulle scale. C’è sempre qualcuno che rimane chiuso fuori perchè chi doveva essere a casa è in ritardo. Il problema è che di solito le luci sono a tempo e quello si stufa ad alzarsi dal gradino ogni volta per accenderle. Capita quindi che tu, ignaro, accenda la luce e che ti possa trovare uno, che stava al buio, in attesa. Un po’ impressione la fa. Mi ricordo questo tipo, che avevamo accolto in casa perchè ci faceva pena (eravamo passati due volte in un’oretta e stava sempre là) e che ad un certo punto aveva cominciato a raccontare dei numeri (ci siam capiti…) che faceva con la vicina del terzo, che non ho più potuto guardare con gli stessi occhi.
Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...