Lyon: CRS e polizia (2)

Aneddoto.
La signora dove andavo a lavorare mi raccontava sempre degli aneddoti. Uno di questi riguardava un poliziotto e la metropolitana. Lei esce e trova un cordone di polizia. Li ignora e cerca di passare oltre. La fermano e segue dialogo:
– Signora! Dove va? Documenti!
– Per che cosa?
– Controllo.
– Di che cosa?
– Dei suoi documenti d’identità.
E qui il poliziotto avrà pensato che fosse affetta da demenza senile o una cosa cosi’. Lei insiste:
– Non ho fatto niente. Perchè mi controlla?
– Normale routine, signora!
– Siete come le SS! Pensavo che non ce ne fossero più in Francia!
– Beh, signora, non esageri… Le SS erano molto peggio!
– E lei che ne sa? Ne ha conosciute? Io si’. Ed erano come voi!
Inutile insistere. Le nonne in Francia son dei miti!
Aneddoto.
Trasloco verso l’Italia. Io e due baldi giovani ci mettiamo in viaggio verso l’Italia, tipo una domenica mattina, per accompagnare uno dei due, X, a Firenze. Macchina stracolma. Partiamo con la macchina di Z. Arrivati ai piedi della collina e dopo aver fatto, in linea d’aria, un trecento metri, ci ferma la polizia. Bardati, minacciosi e in quattro. Più una donna. Z accosta, gli viene chiesto di scendere dalla macchina. Scende. Chiedono anche ad X. Scende. A quel punto, pensando fosse la moda del momento e visto che come vedo una divisa mi trasformo in una cretina, scendo anch’io. Mi ferma subito la poliziotta e segue dialogo (surreale) :
– Perchè è scesa?
– Ho visto che scendevano tutti. Torno dentro?
– No, stia qui. Ha armi, esplosivi o droghe con sé?
– No, no!
– Di recente ha assunto droghe o bevuto?
– Un caffé stamattina. (E mentre lo dico, mi rendo conto che il panico è una brutta cosa…)
– Mi prende in giro?
– No, no! (goccia di sudore)
– Cos’ha in tasca?
– (ci penso un attimo) Un pacchetto di sigarette, un accendino e 50 centesimi nella tasca sinistra. Un fazzoletto sporco nella destra.
– (sospiro) Tiri fuori quello che ha e lo appoggi sul tettuccio della macchina. (eseguo) Apra il pacchetto e tiri fuori le sigarette. (eseguo) Ha solo queste?
– Eh, fino in Italia mi bastano, poi le compro là, costano meno. Poi non è che fumi molto, sto cercando di smettere. Fa male alla salute. Certo, di qualcosa si deve pur morire, eh?
Ovviamente intendeva se avevo della droga nel pacchetto, ma il mio cervello era restato nell’abitacolo e si strappava le meningi dalla disperazione. Ha rifiutato di parlarmi fino in Italia e ha cambiato idea solo perchè alla fine gli ho promesso dell’ibuprofene.
– (sguardo perplesso) Risalga in macchina.
Risalgo e aspetto che finiscano il terzo grado che stanno facendo agli altri due. Poi mi rendo conto che stanno facendo il terzo grado a due francesi e che io sono l’unica straniera dei tre. Vedo che tirano fuori anche i documenti, mentre a me non li hanno chiesti. Probabilmente per paura che le dessi delle mappe catastali, il testamento o la ricevuta fiscale di qualche ristorante. Insisto sul fatto che potrei fare il corriere / trasportatore di droga o armi perchè a me non chiedono mai niente. Ho l’aria innoqua. C’è anche da dire che ho l’aria idiota e che spesso, una volta che ho aperto bocca, per la polizia, non è solo un’ipotesi, ma è una solida certezza. Ecco, il trucco sarebbe nascondermi le cose dentro, senza dirmi niente. E comincio a capire perchè la polizia faccia certe domande: per quelli come me, che si impanicano e dicono cose a caso…
Annunci

One thought on “Lyon: CRS e polizia (2)

  1. "…ma il mio cervello era restato nell’abitacolo e si strappava le meningi dalla disperazione. Ha rifiutato di parlarmi fino in Italia e ha cambiato idea solo perchè alla fine gli ho promesso dell'ibuprofene."ahahahahahhahahhahahahahha

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...