Lyon: CRS e polizia (1)

Della mia fobia per la polizia e la gente in divisa ho già parlato. Seguono aneddoti esplicativi. 
Aneddoto.
Quando vinse Sarkozy, nel 2007, la gente si riverso’ in piazza, protestando contro i risultati elettorali. Fu un delirio. Aldilà dei comportamenti, che ognuno valuta come crede, è un episodio difficile da dimenticare. Io ed un paio di amiche stavamo tornando in macchina dalla campagna e eravamo arrivate a Lione verso sera. Stiamo quindi percorrendo il lungo fiume, parlando del più e del meno, quando ci passano di fianco sei pullman pieni di agenti. Pullman. Momento di ansia. Bloccano di traverso la piazza principale, per la quale dovremmo passare per tornare a casa. Restiamo indecise sul da farsi, ma quando vediamo del fumo che si alza dalla piazza e gente che scappa da tutte le parti, tagliamo corto e facciamo la strada più lunga. In quei momenti la benzina ti sembra di colpo a buon mercato. Una notte di delirio. E il giorno dopo, vedendo i resti della battaglia del giorno prima e gli spazzini che li lavavano via, ho davvero pensato che la gente fosse impazzita. E quando ho saputo di quella coppietta che usciva dal ristorante, ignara di tutto, e che era stata imbarcata per sbaglio, non sapevo se ridere o piangere. Più che altro mi sono immaginata la scena: ‘Tesoro, sono stanca, andiamo a casa.’ e lui: ‘Ma certo, tesoro!’ Pregustando, nell’uscire, il probabile dopo cena. ‘Toh! Guarda! La nebbia è salita, stasera, eh?’ e il minuto dopo si ritrovano in galera. Ah, e buon anniversario a tutti e due, eh? Non sarà il Grand Hotel, ma vuoi mettere l’allegra compagnia?
Aneddoto.
Un giorno sto passeggiando con una mia amica in centro e mi urtano un 80/90 kg buoni di poliziotto. Stava inseguendo un tipo. Vabbé che son piccola, ma mi hai quasi staccato una spalla e parte della gamba!! Neanche scusa? Torno a casa e mi rendo conto che ho due lividi che vanno dalla spalla al ginocchio, con salto delle costole perchè ho parato con il braccio. Sembravo una di quelle banane che restano sempre nel cesto della frutta perchè non le mangia nessuno. Il giallo? Non è un problema. Prima o poi il fegato mi cede…
Aneddoto.
Scendo correndo i gradini della metro perchè sono (novità, novità!) in mega ritardo per il lavoro. Tiro fuori l’abbonameno e vedo, oltre le barriere, tre poliziotti enormi che bloccano entrata ed uscita. Mi danno le spalle. Oltre alla pelle d’oca. Anzi, essendo in Francia, la pelle d’anatra. Mi blocco e penso a come fare. Quelli di fianco a me, anche loro, non osano. Arriva una signora anziana munita di bastone. Vorremmo fermarla, ma siam tutti una banda di fifoni e quindi la gettiamo in pasto alle belve senza ritegno. Passa il biglietto, cerca di procedere, ma il poliziotto non la considera. Lei comincia a dargli bastonate sugli stinchi con il bastone, dicendo che si deve spostare, che non è il posto dove mettersi, che la gente ha fretta, ecc. Giuro. Quello rimane basito e si sposta. Noi vigliacchi e ipocriti annuiamo con sguardo severo e la seguiamo. Farci scudo con la nonna, devo dire, non è proprio una cosa di cui vantarsi, ma magari aveva fatto la resistenza. Era più preparata.
Annunci

One thought on “Lyon: CRS e polizia (1)

  1. Qui bisogna darti atto…ci sono delle perle!!!Vanno sottolineate:"Il giallo? Non è un problema. Prima o poi il fegato mi cede…""…ma magari aveva fatto la resistenza. Era più preparata."

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...