Milano: abbigliamento (3)

Sto aspettando la metro e mi passa di fianco una ragazza. Non ci faccio molto caso, sulle prime. Poi, salendo, me la trovo davanti, in piedi come me. Mi accorgo che, con la borsa, che è molto voluminosa, si è tirata su la gonna e che le si vede il segno delle calze, cioè quella parte più scura, appena sotto l’inguine (e vabbé), ma anche una buona porzione di sedere e visto che indossa un tanga, nulla è lasciato all’immaginazione. Proprio nulla. Due giovani seduti si danno di gomito. Una signora anziana le si avvicina e, molto piano, la avverte dell’incoveniente. Lei si mette a posto e ringrazia vivamente. C’è da dire che la differenza è minima rispetto a prima. Il che mi ricorda un giorno molto ventoso, nel quale, aspettando ad un semaforo vedo passare una signora di una certa età. Anche lei in gonna. Folata di vento, gonna che si alza completamente. Le si vede tutto. Ancora mi domando se avesse o meno le mutande. Diciamo che l’effetto non era esattamente quello che faceva Marilyn… Un altro giorno sto andando a prendere la metro e vedo una giovane ragazza, su tacco 12 con plateau, strizzata in una maxi maglia. E basta. No, davvero. Nient’altro. Maglia e scarpe. Punto. E in quel momento ho avuto conferma del fatto che capita davvero di dimenticarsi un capo di abbigliamento uscendo di casa. Io una volta sono uscita con le ciabatte infradito e mi sono accorta dello sbaglio solo quando mio padre mi ha chiesto: ‘Sta piovendo. Non dovresti metterti delle scarpe chiuse?’ Anche mettermi delle scarpe in generale sarebbe già un bel risultato. 
Ultimo aneddoto, veneziano. Sto salendo il ponte di Calatrava (o della Costituzione, se uno preferisce), alzo lo sguardo e vedo davanti a me una ragazza, anche a lei si vede bene tutto. Ecco. C’è da dire che probabilmente non dovrei lamentarmi. Voglio dire che, tutto sommato, a parte la signora anziana, non è che la cosa dia proprio fastidio. Lo trovo solo molto imbarazzante. Perchè, non so voi, ma io ho la tendenza a guardare fissamente se uno è mezzo nudo. Di qualunque sesso sia. E poi comincio a chiedermi se non sia l’ultima moda quella di andare via senza mutande o con le mutande a scomparsa.
Annunci

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...