Lyon: il gatto cretese

Quando abitavo in collina, avevo una coinquilina con un gatto. Era un gatto importato. O un gatto profugo. Non so come funzionino i trattati internazionali per gli animali. Il problema di avere un gatto in appartamento di 3×2 m è il fatto di non avere un terrazzo o un giardino. Andava in giro per tutta la casa e quando dico tutta, dico tutta, che ancora adesso, quando vedo un pelo nero, penso che sia suo…
Appena arrivato, non trovando la cassetta con la sabbia, aveva pensato che il WC fosse un luogo adeguato. Ora, non che avesse completamente torto, ma almeno tira l’acqua, dico io! L’ha rifatto altre volte per protesta: la cassetta era sporca. Insomma, anche lui aveva una sua dignità. Quando aveva fame, aveva fame. Tu dormivi? Cominciava a correre su e giù per la stanza, facendosi gli agguati, intrufolandosi sotto le coperte, graffiando con le unghie i materassi, finchè una delle due non si svegliava. Per me poteva anche darsi fuoco con l’aceto balsamico. Il sonno è sacro e il mio è divino. Dormivamo su un mezzanino e che per arrivarci c’era una scala a pioli (vedi foto). Un giorno l’ha percorsa troppo velocemente o ha saltato un gradino e si è spatasciato contro il divano, barcollando a destra e a manca per una buona mezz’ora. Il divano era suo. Quando dico suo, non dico un pezzo o una porzione, dico proprio tutto. Ti sedevi e apriva un occhio. Ti guardava con aria di sfida e se non riusciva a convincerti cosi’, ti raggiungeva facendosi le unghie sui pantaloni (se eri fortunato), o sulle gambe nude. Non si faceva accarezzare MAI. Ogni tanto lo portavamo fuori a fare una passeggiata e lui ci seguiva, come un cane. Solo che era un gatto. Diciamocelo: cercavamo di perderlo. E invece non ci si riusciva proprio. Ora, siccome proveniva da Creta, mi sono sempre chiesta in che lingua comunicasse con gli altri gatti del quartiere. Sembra una domanda stupida, ma ci saranno delle differenze nazionali / regionali o no? Tra l’altro rispondeva ai richiami in greco, in inglese e in francese. In italiano no. Razzismo felino. In ogni caso, era poliglotta. E fin qui, un gatto normale.
Questo gatto nero, che aveva viaggiato in lungo ed in largo, era mezzo castrato. E qui, giustamente, uno dice: ‘Come mezzo? Gli han tolto un testicolo e basta? E l’altro? L’han lasciato come decorazione natalizia?’. Non lo so. Fatto sta che, nonostante fosse castrato, andava comunque in calore ed era insopportabile. A un certo punto aveva deciso che era giunto il momento di accoppiarsi, checché ne dicesse il veterinario. Quindi miagolava a qualsiasi ora del giorno e della notte. Disperate, di comune accordo, decidemmo di dargli un calmante. Gliene demmo mezzo (non esageriamo, povera bestia!). Effetto? Peggio di prima. La cosa ando’ avanti una settimana. Alla fine la mia coinquilina decise di portarlo in campagna da sua nonna perchè nessuna delle due ricordava più come fosse dormire. Non so come sia stato possibile che i vicini non ci abbiano minato la cassetta della posta per rappresaglia. Io l’avrei fatto.
Non amo molto gli animali, ammettiamolo, ma non li detesto neanche. Questo l’avrei messo nel forno con le patate, senza neanche tramortirlo. Quando invece ho saputo che in campagna si era perso davvero, mi è dispiaciuto. Avevo appena trovato la pirofila adatta.
Annunci

7 thoughts on “Lyon: il gatto cretese

  1. Evviva!! Ci sono riuscita nonostante il tablet!! Dunque, dicevo…. Povero gatto!! Se vuoi ti presento la gatta psicopatica di mia mamma!! Un bellissima gattona bianca con gli occhi azzuri a cui è stata data licenza di uccidere! Se ti becca una mano te la stacca a morsi e graffi e poi scappa via tutta scomposta!! Altro che il mio Romeo il gatto babbeo e Pantera pattumiera!! Ah sì, a quanto pare la morosa di Romeo (Giulietta ndr) è incinta………. Ma lui, come dire…. Ha perso la virilità 4 anni fa…….. Mah……

  2. E come dissero i tifosi del Napoli nel lontano 1996: "GIULIETTA E' UNA ZOCCOLA!!!" :-)http://www.striscionistadio.com/striscioni-napoli/giulietta-e-na-zoccola-e-romeo-cornuto/

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...