AdV: 14 aprile 2010

Andata :
Treno delle 07.59 da Susegana a Venezia. Non ho mai capito perché quel treno abbia un orario così insulso, ma tant’è. Prendo posto dove mi capita. Treno a due piani, sommariamente pulito, orrendamente sovrappopolato. Leggo un libro sull’Eros, cercando di non far cadere le mie due borse, il cappotto, la sciarpa e la matita che uso per sottolineare. È una questione di tecnica. A Preganziol sale una signora, che giocherà con il telefono fino a Mestre, scegliendo rumorosamente una suoneria adeguata al suo umore giornaliero. La mia borsa le dà fastidio. Ci mette sopra la sua, di malagrazia. La guardo sorpresa e penso che sia muta, ma poi risponde al telefono e mi dico che non bisogna mai giudicare le persone dalle apparenze. Capisco l’antifona e sposto la borsa verso il finestrino, sperando che il mio computer sia ancora integro. A Mogliano salgono una mandria di ragazzi delle superiori, che ovviamente stanno evitando delle inutili lezioni. Scenderanno a Mestre. Hanno bisogno del piccolo sedile di fronte a me. «Scusi, posso?» «Certo!». Devo solo spostare la borsa che ora non so più dove mettere. Indifferenza della signora vicina, che capisce il mio dramma, ma preferisce guardarsi le unghie. Risolvo velocemente impilandola sulla prima, formando così un’improbabile torre sulle mie ginocchia. Regge. Interessanti i discorsi dei ragazzi: una certa professoressa è brava perché dice loro quali sono le nozioni più importanti ed è più pratica; un’altra è una cretina perché le interessano i particolari. Stupore, il mio. Si parla di latino e si critica il metodo educativo. Ne hanno discusso tra coetanei, ritenendo che A vada spiegato prima di B (la Professoressa in questione ha invece optato per il contrario) perché, somma autorità in merito, l’amichetta di uno di loro, che è una classe avanti, ha così vaticinato. Speriamo che il Ministero faccia qualcosa.
Ritorno :
Treno delle 18.18 da Venezia per Susegana. Leggendo il mio libro sull’Eros mi indigno per alcune affermazioni a mio parere sommarie e svagatamente analizzate. Poi mi ricordo che si tratta di libro divulgativo, e mi rendo conto che il mio giudizio è semplicemente snob. Se la cultura fosse appannaggio dei soli studiosi, potremmo, come diceva un Professore francese, ‘tous se renfermer dans une reserve indienne !’. Giusto. Visto che le riserve indiane sono già piene, non creiamo loro altri problemi. Il problema sono le inutilità e la gente che passa la vita a perdere il senso della vita e delle cose. Se non cambiamo il Mondo (e questo è certo), dovremmo almeno renderlo più bello, più interessante e più vivibile. Detto questo, il mio libro era pieno di immagini e sembrava stessi leggendo la versione hard di un manuale di posizioni sessuali. Il che è tutto dire. Penso a cosa penserei io. Mi dico che in fondo si tratta di arte. Anche Playboy è considerato arte e mi viene il dubbio che forse si dovrebbe riconsiderare il concetto. Me lo annoto, non si sa mai. Per associazione di idee penso alle mandrie di ragazzine che vanno in giro con il coniglietto (bianco, nero o rosa), che è il simbolo della rivista, e mi chiedo se sappiano di cosa si tratta. Intendo dire: se il simbolo non fosse un batuffolino coccoloso di pelo, bensì un pene in erezione (bianco, nero o rosa, perché cambiare?), lo attaccherebbero lo stesso allo zaino?
Messi da parte questi discorsi noiosi, l’unica cosa degna di nota erano due giovani seduti oltre il corridoio, che si scambiavano effusioni e paroline dolci. Questo per tutto il viaggio, finché lui non è sceso e lei è rimasta a scrivere da sola, guardando languidamente di tanto in tanto fuori dal finestrino. La mia è chiaramente tutta invidia. Del resto, che male possono fare due innamorati ? Sono carini. Finché dura. Leggere di Tizio che si lamenta di essere stato abbandonato dalla volubile Caia, rende acidi.

Annunci

One thought on “AdV: 14 aprile 2010

Lascia un commento o un complimento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...